Depressione

di cosa mi occupo laura bertola psicologa sondrio

La depressione è uno dei disturbi psichici più comuni e invalidanti. E’ un disturbo del tono dell’umore che generalmente è flessibile: chi soffre di depressione non mostra questa flessibilità, ma il suo umore è costantemente flesso verso il basso, indipendentemente dalle situazioni esterne.

Chi soffre di depressione vive in una condizione di costante malumore e con pensieri negativi e pessimisti circa sé stessi, gli altri e il proprio futuro; mostra frequenti e intensi stati di insoddisfazione e tristezza e tende a non provare piacere nelle comuni attività quotidiane.

In generale, sentirsi depressi significa vedere il mondo attraverso degli occhiali con le lenti scure: tutto sembra più opaco e difficile da affrontare, anche alzarsi dal letto al mattino o fare una doccia.

Chi soffre di depressione ha importanti ripercussioni sulla vita di tutti i giorni, dalla famiglia al lavoro. L’attività scolastica o professionale della persona depressa può diminuire in quantità e qualità soprattutto a causa dei problemi di concentrazione e di memoria che tipicamente presentano le persone con depressione. Questo disturbo, inoltre, porta al ritiro sociale e con il tempo danneggia le relazioni con il/la partner, figli, amici e colleghi.

Inoltre chi è depresso spesso ha anche difficoltà a curare il proprio aspetto, mangiare e dormire in modo regolare.

I sintomi della depressione

sintomi della depressione più comunisono la perdita di energie, senso di fatica, difficoltà nella concentrazione e memoria agitazione motoria e nervosismo, perdita o aumento di peso, di disturbi del sonno (insonnia o ipersonnia), mancanza di desiderio sessuale e dolori fisici. A questi però vanno uniti anche i vissuti emotivi tipici della depressione che sono la tristezza, l’angoscia, la disperazione, l’insoddisfazione, il senso di impotenza, la perdita della speranza e il senso di vuoto. I sintomi cognitivi sono la difficoltà nel prendere decisioni e nel risolvere i problemi, la ruminazione mentale (restare a pensare al proprio malessere e alle possibili ragioni), l’autosvalutazione e il pensiero pessimista.

comportamenti che contraddistinguono la persona depressa sono l’evitamento delle persone e l’isolamento sociale, i comportamenti passivi, frequenti lamentele, la riduzione dell’attività sessuale e i tentativi di suicidio.

Le ricerche mostrano la presenza di due fattori di rischio principali come cause della depressione:

-l fattore biologico: alcune persone nascono con una maggiore predisposizione genetica verso la depressione;

-l fattore psicologico: le esperienze e i comportamenti appresi nel corso della propria storia di vita (es: la ruminazione mentale) possono rendere vulnerabili alla depressione.

Per trattare la depressione si ricorre alla terapia con antidepressivi e alla psicoterapia, entrambe di fondamentale importanza.